Premio Marina di Ravenna 2014

Premio Marina di Ravenna 2014

Le porte dell’arte sono aperte a tutti

Finite le scuole medie non avevo molte più certezze di quando ero alle elementari. Non sognavo un futuro di bambini, lavori ben pagati, case con la staccionata bianca e vacanze al mare ad agosto. Sapevo solo che volevo disegnare. E che una mansarda a Parigi, una tela da riempire e un tavolozza piena di colori sarebbero stati perfetti con un basco e un vaso di fiori rossi alla finestra. Così ho scelto il Liceo Artistico – che mio padre tanto contento non era – e ho vissuto cinque preziosi anni della mia vita in mezzo all’arte, con le modelle in vestaglia in giro per i corridoi, i pantaloni che più erano sporchi di tempera più eri figo, i pennelli nella tasca dei jeans e le mani sempre vibranti. Che non fossi una novella Salvador Dalì al femminile l’ho capito abbastanza presto e i disegni di oggi sono quelli per me stessa e per gli amici, ma dall’arte non mi sarei proprio potuta staccare. Che se no come si continua a vivere?

A Marina di Ravenna, un paesino conosciuto (anche) per le serata in spiaggia e i fiumi di Spritz, due al prezzo di uno, ora c’è un avvenimento inconsueto, interessante, unico. Se vi aggirate dalle parti del nuovo Centro civico, in Piazzale Marinai d’Italia 20, sotto una grande scala di mattoni bianchi scorgerete una piccola grande galleria, un faro nella nebbia delle solite cose  – non a caso si chiama Galleria FaroArte. E dentro 5 ragazzi, che dalla mattina alla sera, tutti i giorni per un mese (24/08 – 22/09) creano, dipingono, disegnano, sudano, parlano, tirano tele, ascoltano musica, cancellano, abbozzano, provano, vivono.

Sono Andrea Mario Bertocchi – che si fa chiamare Bert, e disegna cieli; Lorenzo Di Lucido – che cita David Foster Wallace, e disegna gli errori; Marina Marinova – la bulgara che ride sempre e che disegna cantieri; Màdara Neikena – la lettone prorompente che disegna il mare; e Federico Zanzi – il Maestro solitario che disegna la sua infanzia.

Sono i cinque vincitori del Premio Marina di Ravenna 2014, concorso internazionale di pittura organizzato dall’associazione culturale Capit di Ravenna in collaborazione con il MAR (Museo d’Arte della città di Ravenna), Ravenna 2019  e la Pro Loco di Marina di Ravenna, giunto quest’anno alla 58^ edizione, e alla seconda con il format della Residenza d’Artista.

Scelti da una Giuria creata appositamente per il premio, gli artisti avranno il compito di realizzare una mostra che verrà inaugurata in dicembre al MAR, seguita da un catalogo con le loro opere. Risiederanno e vivranno insieme a Marina di Ravenna, lavorando a stretto contatto nella galleria, trasformata per l’occasione in un vero e proprio atelier. La cosa bella è che le porte sono aperte e chiunque vuole può immergersi in questa “art in progress”, per vedere da vicino come nasce un’opera d’arte.

5 giovani, ognuno con un’esperienza artistica e di vita diverse, ognuno con una propria personalità. L’aria che si respira in Galleria, oltre che di tempera e di trementina, odora di passione e di speranza. Se la respiri non puoi più farne a meno.
Tutte le informazioni si trovano nella pagina Facebook dedicata all’evento.

Guest post di Ilaria Magagni

Vuoi diventare anche tu Guest Blogger per DiRavenna? Inviaci i tuoi scatti o le tue storie sulla città, saremo lieti di visionarli e pubblicarli a tuo nome.

Scopri di più sul progetto DiRavenna o contattaci via email.

Leggi anche gli altri Guest Post!

 

 

Author

DiRavenna è un progetto open, e ognuno può dare il suo contributo e pubblicare un Guest Post come questo. Se hai voglia di scrivere, raccontare o inviarci fotografie e video, saremo lieti di visionarlo e pubblicarlo a tuo nome.