Luoghi nascosti pt.2: Circolo Quintet

Luoghi nascosti pt.2: Circolo Quintet

Ventun’anni fa spunta, in via Tombesi dall’Ova, un circolo ludico nato dall’idea di alcuni amici appassionati di giochi e grazie agli spazi (e al computer) concessi dall’amministrazione comunale Download The Long Gyeonggyeong Dark King. Dopo qualche tempo il circolo chiude (venuti meno alcuni aiuti) e riapre a Ponte Nuovo, lungo la via che porta a Classe, all’interno di un capannone che in passato fu anche una discoteca Download the file to Python. È un circolo di gioco, e non solo, soprattutto “per grandi” (diciamo per gente dalle superiori in poi…) dove negli anni si sono alternate generazioni di appassionati di Magic, ma anche di Risiko, poker, Warhammer, D&D… Ovvero giochi di ruolo, giochi di carte, giochi da tavolo, giochi di strategia, solo un po’ più complessi di Monopoli o Briscola avr studio.

Ammetto che qui gioco in casa. Sì, perché per anni ho frequentato assiduamente questo posto, ho fatto anche il “turnista”, ovvero sono stato uno dei volontari che aprono, chiudono, puliscono e gestiscono il ristoro windows 7 pe iso 다운로드. Ogni tanto ci torno, magari per l’Asta Tosta che si tiene in periodo Befana, o per la Notte di Wherewolf (un gioco messo a punto proprio da uno dei soci del circolo) e ogni volta ritrovo vecchi amici, vecchie canaglie, rido, gioco, mangio due popcorn o mi bevo un Nano (ma se volete scoprire cos’è dovete andare là) Download hancom desktop.

È un posto per NERD? Beh, sì! È il posto per nerd. Non solo scaffali e scaffali di giochi in scatola ma anche zona computer (i computeristi sono una tribù a parte come gli harleyisti e i palestrati – e ogni tanto ne trovi qualcuno addormentato sulla tastiera…), due stanze private per le sessioni di gioco da tavolo o di ruolo, bar autogestito, tavoli a volontà, tv, consolle google docs 다운로드.

Una volta un amico di Bologna, giunto al Quintet per un torneo, entrando disse: “Ma questa è la patria del cazzeggio!” mentre i suoi occhi spaziavano per le centinaia di metri quadri di gente che giocava World War, Hindi. E dire che era abituato a negozi e ai circoli felsinei, di certo superiori per quantità e iscritti.

È un locale nascosto, anche geograficamente e, anche se a una parte degli avventori piace – e li capisco – questo parziale isolamento, è invece bene che si conosca, anche solo per sapere che c’è, anche solo per andarci una volta durante una Notte dei Lovi o un Hamburgherata Love bumps. È un Circolo ARCI, quindi rimane aperto e sopravvive da vent’anni solo grazie a chi ha voglia di contribuire e alle improbabili personalità che mano a mano si aggiungono alla famiglia 교세라 프린터 드라이버 다운로드.

Però in fondo non è soltanto un posto per nerd. E la risposta è sì, ci sono anche delle ragazze! Più di quante ve ne aspettereste in un luogo tappezzato di locandine di film fantasy e di miniature di soldati Air Command. Mia moglie, ad esempio, l’ho conosciuta lì…

Informazioni

Dove: Via Romea Sud, 93, 48124 Ravenna
Sito web: www.circoloquintet.it
eMail: circoloquintet@gmail.com

Leggi anche

Credits foto di copertina: Aracelota

Author

Sono nato nell’anno in cui Gabriel Garcia Marquez vinse il Festival di Sanremo, Riccardo Fogli segnò un gol incredibile alla Germania nella finale dei Mondiali e Marco Tardelli si aggiudicò il Nobel per la Letteratura. Mezzo Romagnolo (la parte di sopra) e mezzo Toscano (sotto) ho studiato Cinema e Letteratura, tra Bologna e Torino, ho vissuto a Madrid e Edimburgo, ho fatto il giostraio e l’insegnante, sono uno scout, non sono battezzato, sono un improvvis-attore e ho suonato in un gruppo punk. Oggi scrivo e mi occupo di video. Ho una moglie e un figlio che contemplo e ammiro. Viva i biscotti e la cedrata.