La foresta allagata che fa tanto Louisiana, ma senza coccodrilli

La foresta allagata che fa tanto Louisiana, ma senza coccodrilli

Ravenna la conosciamo soprattutto per il suo enorme patrimonio artistico, dimenticandoci, troppo spesso, di quello naturale. Proprio in quest’ultimo troviamo, che ci crediate o no, una palude dal fascino cinematografico, di quelle con le radici degli alberi a bagno nell’acqua dog's net.
Si trova a nord della città, presso il canale Fossatone, circa al chilometro 8 della Strada Statale Romea 309 che da Ravenna porta a Venezia.

Nel dettaglio, l’accesso a questo luogo fuori dal tempo, si incontra in un piccolo parcheggio a circa 2 km della deviazione per la località Marina Romea, di fronte al Parco 2 Giugno Multiple asp. Una volta posteggiata l’automobile, si attraversa il ponte sul canale Fossatone, per raggiungere un cancelletto in legno sulla sinistra, posto per impedire il passaggio alle biciclette, il cui accesso è severamente vietato 어느날.

L’Oasi di Punte Alberete, questo è il nome della palude, è attraversata da ponticelli di legno che consentono di oltrepassare i canali interni e rendono il percorso molto divertente, tuttavia, alcuni attraversamenti risultano rovinati e bisogna prestare attenzione a non scivolare 타이머 프로그램. Qui si incomincia a percepire con i propri sensi la parte “intima” della palude: l’acqua scura e maleodorante, le ombre, i giochi di luce, le figure indefinite che si creano sotto la superficie stagnante, tutte cose che si vedono solitamente solo nei documentari o nei film d’avventura nexon play 다운로드. In questo luogo l’esperienza diventa tangibile, un’emozione reale, con il suo odore fortissimo di umido che sale nelle narici, con la curiosità che si riflette tra gli occhi delle persone che si specchiano sui veli d’acqua, con lo scricchiolare dei ponticelli e gli altri rumori – più o meno sinistri – della natura 삼시세끼 바다목장편.

Osservando l’acqua, vera protagonista di queste aree, ogni movimento può rivelare una rana, un tritone crestato, un’anguilla o altri pesci e anfibi che popolano le acque paludose Download exciting dance songs. Queste e altre particolarità, rendono questa zona una vera e propria perla da conservare e, anche se interamente perlustrabile in un’ora e mezza di lenta camminata, è una tappa obbligata per chi è appassionato di birdwatching, oppure un percorso consigliato a chi apprezza i paesaggi naturali e la biodiversità di un ambiente speciale che riserva molte sorprese all’esploratore attento Download Unity 2d.

Il vero “plus” arriva esplorando il cuore dell’oasi: qui il sentiero passa in mezzo a due specchi d’acqua che possono dare il nome di foresta allagata a Punte Alberete Biklons game. Questo è per molti il punto più emozionante dell’intero percorso, dove frassini, olmi e pioppi crescono a blocchi con parte del tronco e radici immerse nell’acqua Active Sync.
La figura della chioma che si riflette sull’acqua è di grande effetto, il tempo si ferma, pausa…, il resto d’altronde, tutto il resto, è li fuori che aspetta a poca distanza da questa oasi di pace; a poche decine di metri più in là, ritroviamo la S.S. Romea, millenaria via, che ci riporta all’antica capitale dell’Impero Romano d’Occidente (402 – 476 d.c.), Ravenna. Come dicevamo, mancano solo i coccodrilli per perdere l’orientamento e credersi, per davvero, in Louisiana o in un film hollywoodiano, quando invece ci troviamo in uno degli ultimi residui delle foreste paludose meridionali della Valle Padana.A Ravenna una foresta allagata - Oasi Punte Alberete

 
Coordinate GPS44,500362 12,220955

Per escursioni guidate all’Oasi di Punte Alberete rivolgersi a:

  • Museo NatuRa, Sant’Alberto (Ra). Tel. (+39) 0544.528710
  • Punto informativo Casa Monti – Alfonsine (Ra). Tel. (+39) 0544.869808
  • IAT Ravenna. Tel. (+39) 0544.35404 – 35755

 

Author

Redattore di Infotel Telematica.